Comunità Montana di Valle Trompia (BS)_”Supporto tecnico-scientifico per il riconoscimento del Distretto Diffuso del Commercio”_febbraio-aprile 2021 (1° fase)

Attività di ricerca svolta da URB&COM Lab per il consorzio universitario CISE – Construction Innovation and Sustainable Engineering del Politecnico di Milano.

Il servizio di supporto tecnico-scientifico per l’analisi del dimensionamento e posizionamento territoriale del Distretto Diffuso del Commercio verrà svolto in stretto contatto con gli uffici preposti di Comunità Montana di Valle Trompia e il tavolo di coordinamento del commercio costituito dai 18 Comuni del territorio, in coerenza con la DGR Lombardia VIII/10397 del 28 ottobre 2009 e l’art. 4bis della L.R. n. 14 del 23 luglio 1999.

L’incarico consiste nella restituzione delle seguenti attività:

FASE 1:

– individuazione delle principali polarità del territorio costituite sia dagli attrattori commerciali che turistiche, manufatturiere, di servizio e ricettive;

– individuazione delle attività commerciali storicamente presenti nell’area ed espressione delle tipicità locali;

– analisi della qualità urbana (arredo urbano, aree verdi, segnaletica, pulizia, sicurezza) e analisi dell’offerta di servizi (animazione/eventi, attività culturali e di intrattenimento, quantità e qualità del servizio commerciale, ecc.);

– riconoscimento, individuazione e perimetrazione di ambiti specifici del distretto del commercio caratterizzati dalla presenza di addensamenti di attività economiche urbane e da una potenziale competitività dal punto di vista commerciale e territoriale;

– analisi delle potenzialità di sviluppo e di crescita, considerando le progettualità in corso che coinvolgono l’ambito del DID.

FASE 2:

– Governance del Distretto: definizione dell’Accordo di Distretto tra Comuni e Associazioni imprenditoriali del commercio e dell’artigianato maggiormente rappresentative a livello provinciale, Camera di Commercio di Brescia e partner locali;

FASE 3:

– redazione del Programma di Distretto con l’obiettivo di individuare strategie di medio periodo orientate alla definizione di politiche attive di carattere commerciale, urbanistico e fiscale per il sostegno e il rilancio delle attività economiche a scala urbana e territoriale;

FASE 4:

Monitoraggio: valutazione degli esiti delle politiche attive implementate – oltre gli effetti dell’emergenza sanitaria in corso (Covid-19) – considerata strategica al fine di verificare l’efficacia delle strategie intraprese.

Urbanpromo_TERRITORIO, CIBO E CITTÀ_19 novembre 2020

Ore 14.30 – Apertura e saluti di benvenuto:
Carlo Sangalli, Presidente Confcommercio-Imprese per l’Italia
Alberto Villa, Delegato ANCI per i progetti di rigenerazione urbana e periferie
Michele Talia, Presidente INU

Ore 14.45 –  Prima Sessione

Tavola rotonda: convivialità e spazio pubblico
Introduce e modera:
Sandro Neri
Direttore de “Il Giorno”

Lino Enrico Stoppani, Presidente FIPE – Federazione Italiana Pubblici Esercizi
Cristina Tajani, Assessora alle Attività produttive e commercio del Comune di Milano
Umberto Montano, Presidente e fondatore di Mercato centrale
Claudio Sadler, Chef Ristorante Sadler Milano

Ore 16.10 – Presentazione del volume:

Le attività economiche nella città post-Covid. Riflessioni sulla rigenerazione urbana
Roberta Capuis, Responsabile Settore Urbanistica e Rigenerazione Urbana, Confcommercio-Imprese per l’Italia

Ore 16.20 – Seconda Sessione

Regolazione urbanistica del commercio e dei pubblici esercizi

Presenta e approfondisce la tematica:
Luca Tamini, Professore di Urbanistica, Politecnico di Milano

Alessandro Mautino, Presidente Epat – Associazione Pubblici esercizi di Torino
Davide Urban, Direttore Confcommercio Ferrara
Alessio Giovarruscio, Coordinatore sindacale Confcommercio Pisa

Ore 17.30 – Dibattito e conclusioni

LINK URBANPROMO

ISCRIZIONI

 

Corso di formazione a distanza_Politiche attive dei servizi commerciali e strategie distrettuali_Scuola di Sistema Confcommercio_23 ottobre 2020

L’attuale contesto di forte criticità, generato dall’emergenza sanitaria Covid-19, apre una serie di riflessioni su alcuni possibili scenari futuri, connessi ad azioni di consolidamento e a strategie di risposta “fisica” delle città, finalizzati al rilancio della prossimità, della distrettualità commerciale e dei progetti di rigenerazione urbana.

La finalità del corso di formazione (in modalità a distanza) è quella di far acquisire ai partecipanti una pluralità di metodi e strumenti per migliorare la competitività e l’attrattività complessiva del proprio sistema economico urbano, sia nei contesti in cui la riflessione pubblica su tali temi ha già raggiunto maggiori livelli di maturazione, sia in quelli in cui una cornice formale di riferimento debba ancora essere creata.

Programma
ore 09.30 Apertura lavori
Roberta Capuis, Responsabile Settore Urbanistica e Rigenerazione Urbana di Confcommercio-Imprese per l’Italia

ore 09.45 Approfondimento tematico Politiche attive dei servizi commerciali e strategie distrettuali
Luca Tamini, Professore di Urbanistica del Politecnico di Milano
– Attori, ruoli, strategie e strumenti
– Profilo, competenze, compiti, inquadramento delle figure professionali
– Regolazione urbanistica e politiche di riuso delle dismissioni commerciali
– Progettazione e gestione degli spazi pubblici
– Piattaforme logistiche urbane (delivery e vendita on line)
– Premialità urbanistiche per il contrasto alla desertificazione commerciale

ore 11.45 Inquadramento generale dei DUC pugliesi e approfondimento di un caso

ore 12.15 Commenti e interventi da parte delle Confcommercio territoriali e risposte ai quesiti pervenuti via email

Modulo d’iscrizione

Fare Milano_Città a 15 minuti. Spazio pubblico, servizi e commercio di vicinato dopo la pandemia. Come (si) vive la città alla scala del quartiere?_14 ottobre 2020

Milano ha pagato un prezzo alto durante la pandemia, ma mantiene la voglia e la capacità di immaginare e progettare il proprio futuro. L’attenzione della Città, del Paese, e dell’Europa, alla transizione ambientale, alla digitalizzazione e all’inclusione ed equità sociale, indicano la via per l’evoluzione e lo sviluppo della città.

Il connubio tra le istituzioni, e un tessuto di università e centri ricerca, di imprenditoria e creatività, di cultura, di impegno civico e solidarietà, ha sempre facilitato un’ampia e fruttuosa collaborazione tra pubblico e privato. Questo modello offre gli strumenti per affrontare questa stagione fatta di incertezze e grandi sfide. Per questo la città di Milano propone una discussione che permetta a tutte le rappresentanze, le competenze e le volontà pubbliche e private di confrontarsi per scrivere insieme il futuro della città.

Sette enti capigruppo sono stati invitati a organizzare sette tavoli di lavoro su altrettanti temi, che raccolgono le sfide e le complessità che Milano deve affrontare:
1. La metropoli dei quartieri
2. In transizione ambientale
3. Una città in salute
4. Smart&Working
5. Il bisogno di Milano
6. Nascere, crescere e vivere a Milano
7. Una città che crea, sa e forma

Il Centro Studi PIM si occuperà del tema La Metropoli dei Quartieri coordinando i tavoli di lavoro e invitando i partecipanti. Lo sviluppo di questi temi prevede due fasi:
• FASE 1 | Lo sviluppo dei sette temi (fino al 18 Ottobre) – Sette gruppi di lavoro, guidati dai centri di ricerca e dalle fondazioni partecipanti, discutono ed elaborano;
• FASE 2 | La risposta della città (19-31 Ottobre) – Ogni giornata è dedicata a un tema e alla sua discussione da parte di rappresentanze, protagonisti e referenti della città.

_____________________________________

LA METROPOLI DEI QUARTIERI

Città a 15 minuti. Spazio pubblico, servizi e commercio di vicinato dopo la pandemia. Come (si) vive la città alla scala del quartiere?

Incontro organizzato dal Centro Studi PIM, 14 ottobre 2020

Moderatore: Alessandro Alì (Centro Studi PIM)

Partecipanti: Piefrancesco Maran (Comune di Milano), Marco Barbieri (Confcommercio), Bruzzese Antonella (Politecnico Milano e Municipio 3), Claudio Calvaresi (Avanzi), Chiara De Grandi (AMAT), Paolo Galuzzi (Politecnico Milano ), Paolo Natale (Università Statale Milano), Andrea Painini (Confesercenti), Nicola Russi (Laboratorio Permanente), Luca Tamini (Politecnico Milano ), Davide Verazzani (NOLO FRINGE), Franco Zinna (Comune Milano), Ezio Manzini (DESIS Network), Massimiliano Tonelli (Gambero Rosso), Cristina Chiodini (Confcommercio), Giordana Ferri (Fondazione Housing), Alberto Colorni (Poliedra), Marina Pugliese (Comune Milano), Alex Foti (Guida Globale Street Design), Demetrio Scopelliti (AMAT), Valentina Brambilla (Centro Studi PIM), Elena Corsi (Centro Studi PIM), Luca Martinazzoli (Yes Milano).

Restituzione sintetica

 

 

Comune di BERGAMO_”Redazione della componente commerciale del nuovo Piano di Governo del Territorio”_settembre 2020-settembre 2021

Attività di ricerca (resp. scient.: prof. Luca Tamini) svolta per il consorzio universitario CISE – Construction Innovation and Sustainable Engineering del Politecnico di Milano.

L’attività consiste nella redazione di un supporto specialistico al nuovo Piano di Governo del Territorio per la Direzione Urbanistica, Edilizia Privata e SUEAP del Comune di Bergamo sulle tematiche commerciali con l’obiettivo di definire indirizzi strategici per il rafforzamento del ruolo del commercio nel rilancio urbanistico, economico e sociale del comune, a partire dalle ricerche svolte dal Laboratorio Urb&Com del Politecnico di Milano per il Comune di Bergamo nel periodo dicembre 2015-ottobre 2017 e dalle novità introdotte da Regione Lombardia con la L.R. 26 novembre 2019 – n. 18 Misure di semplificazione e incentivazione per la rigenerazione urbana e territoriale e con il recente bando Distretti del commercio per la ricostruzione economica territoriale urbana (Decreto n. 6401 del 29 maggio 2020, BURL n. 23 S.O. del 4 giugno 2020).

Comitato per lo sviluppo economico locale di BRESCIA_”Piano strategico per il rilancio delle attività economiche urbane del centro storico”_novembre 2019-febbraio 2021

Studio pre COVID-19 e post COVID-19 (resp. scient.: prof. Luca Tamini) finalizzato a un’indagine conoscitiva e interpretativa dello stato di fatto (geografie dell’offerta) e alla predisposizione di proposte strategiche a carattere urbanistico e fiscale per il centro storico di Brescia e il suo perimetro distrettuale.

Lo studio si articola in tre azioni distinte per finalità e contenuti ma sinergiche tra loro:

A. Restituzione interpretativa del contesto di offerta del centro storico con particolare riferimento all’individuazione delle caratteristiche quanti/qualitative attraverso uno studio degli addensamenti commerciali, con l’individuazione delle polarità del sistema di offerta commerciale nell’area centrale e urbana di Brescia utile a descrivere alcune dinamiche evolutive pre COVID-19 (novembre 2019/febbraio 2020) e post COVID-19 (luglio 2020-febbraio 2021)

B. Ricognizione qualitativa di carattere interpretativo dei differenti documenti regolativi e di indirizzo normativo e progettuale prodotti dall’amministrazione comunale dai diversi ambiti settoriali

C. Un insieme di indicazioni, di indirizzi e contributi propositivi di carattere urbanistico-commerciale su alcune questioni emergenti e problematiche presenti nel contesto del Distretto Urbano del Commercio di Brescia: premialità urbanistiche, definizione di una rinnovata visione distrettuale del centro storico caratterizzata da una gestione integrata della rete commerciale e del sistema culturale-turistico e dal coordinamento con le altre politiche settoriali, attivazione di un tavolo integrato di lavoro con l’Amministrazione comunale e con le principali associazioni imprenditoriali e di categoria finalizzato all’individuazione condivisa di iniziative di governance evoluta.

Timing

  • 1° fase incarico: novembre 2019 – luglio 2020
  • 2° fase incarico: luglio 2020 – febbraio 2021

Rassegna stampa: febbraio 2020

Comune di PARMA_Tutela e sostegno delle attività economiche del centro storico e del tessuto urbano di Parma: sperimentazione di progetti pilota e strumenti in un’ottica integrata di regolazione urbanistica_2018-2021

COMUNE DI PARMA
Servizio Pianificazione e Sviluppo del Territorio

Il contributo di ricerca si articola in tre azioni distinte per finalità e contenuti ma sinergiche tra loro:

1. Progetti di promozione e marketing del territorio in vista di Parma Capitale italiana della Cultura 2020-21, assegnata il 16 febbraio 2018 dal Ministero dei beni e della attività culturali e del turismo che metterà in gioco “una visione di città trasversale ai vari ambiti: dalla cultura all’urbanistica, dal sociale al turismo, dall’ambiente agli educativi e alle pari opportunità” attraverso “una sinergia stabile e virtuosa tra pubblico e privato”;

2. Attivazione di un progetto pilota per la valorizzazione integrata delle attività economiche urbane. L’obiettivo è quello di supportare – in sinergia con i settori dell’Urbanistica, della Cultura, della Viabilità e dell’Ambiente – i progetti pilota attraverso il monitoraggio delle dinamiche localizzative delle attività economiche urbane e turistiche del centro storico e degli impatti che le differenti politiche comunali avranno su di esse;

3. Interventi di tutela e sostegno alle attività commerciali del tessuto urbano consolidato e del centro storico. L’obiettivo è quello di offrire una serie di contributi tecnici all’elaborazione della Variante urbanistica (RUE) relativa alla componente commerciale e per la definizione, gestione e attuazione di strumenti regolativi, in modo da offrire un riferimento costante per la componente tecnica comunale.

Responsabile scientifico: prof. Luca Tamini con dott. Giorgio Limonta e dott. Mario Paris.

Timing: giugno 2018- aprile 2021

Comune di MANTOVA_”Assistenza tecnica al Piano di Distretto”_luglio-dicembre 2020

Attività di accompagnamento tecnico-scientifico svolta congiuntamente da Urb&Com in partnership con KCity rigenerazione urbana srl per il consorzio universitario CISE – Construction Innovation and Sustainable Engineering del Politecnico di Milano.

L’attività prevista (cfr. Determinazione n. 1630 del 28 luglio 2020) consiste nel supportare l’Ufficio Progettazione e Fund Raising e gli Uffici Tecnici al fine della partecipazione al bando regionale lombardo correlato al Decreto regionale n. 6401, predisponendo un Piano di Distretto che curi congiuntamente gli aspetti di rigenerazione urbana e quelli commerciali.

L’assistenza tecnica per la candidatura al bando di Regione Lombardia DISTRETTI DEL COMMERCIO PER LA RICOSTRUZIONE ECONOMICA TERRITORIALE URBANA dovrà porsi in stretta continuità e integrazione con le misure relative al nuovo modello di offerta commerciale del centro già adottate e in corso di adozione da parte dell’AC nell’ambito del cd “Piano Mantova” e mettere a valore:
– l’ampia e articolata attività di ricerca di Urb&Com nell’ambito delle politiche distrettuali urbane (Milano, Bergamo, Brescia, Parma, Asti) e nella consolidata relazione con l’associazionismo di impresa del settore commercio e servizi a scala regionale e in ambito locale mantovano;
– l’esperienza maturata recentemente da KCity nell’ambito delle attività di assistenza tecnica svolte per conto del Comune di Mantova nel quadro delle azioni di coinvolgimento dei portatori di interesse locale sviluppate con il progetto europeo BHENEFIT – Interreg general central Europe dedicato alla gestione integrata e sostenibile del centro storico.

Confcommercio ASTI_Indirizzi per il rilancio delle attività economiche urbane del centro storico: geografie dell’offerta e proposte strategiche di carattere urbanistico e fiscale_luglio 2019-giugno 2021

Attività di studio e ricerca svolta da URB&COM Lab per il CISE – Construction Innovation and Sustainable Engineering, consorzio universitario costituito dal Politecnico di Milano, Università di Bergamo, Università di Brescia, Università di Pavia e Università di Parma.

Tale incarico si articola in tre azioni distinte per finalità e contenuti ma sinergiche tra loro, affiancate da un percorso di alta formazione (p.to 4) sul tema delle politiche distrettuali:

1) Ricognizione qualitativa di carattere interpretativo dei differenti documenti regolativi e di indirizzo normativo e progettuale prodotti dall’Amministrazione Comunale nei diversi ambiti settoriali;

2) Restituzione interpretativa del contesto di offerta del centro storico con un puntuale riferimento all’individuazione delle caratteristiche quantitative e qualitative attraverso uno studio degli addensamenti commerciali, con l’identificazione spaziale e insediativa delle polarità del sistema di offerta commerciale nell’area centrale e urbana di Asti utile a descrivere alcune dinamiche evolutive;

3) Un insieme di indicazioni, di indirizzi e contributi propositivi di carattere urbanistico-commerciale su alcune questioni emergenti e problematiche presenti nel contesto urbano e territoriale di studio;

4) Corso di alta formazione sulle politiche attive dei servizi commerciali e sulla figura professionale del manager di distretto.

Timing: luglio 2019 – giugno 2021